La Musica Degenerata: festival Viktor Ullmann

Festival Viktor Ullmann 2014

Festival Viktor Ullmann 2014Theresienstadt è stata ed è per me una scuola della forma. Quel che bisogna evidenziare è soltanto che il mio lavoro è stato incentivato attraverso Theresienstadt e non certo inibito, che nessuno è mai rimasto a lamentarsi lungo le sponde dei fiumi di Babilonia e che il nostro desiderio di cultura era adeguato alla nostra volontà di vivere”. (Viktor Ulmann, ‘Ghoete und Ghetto’, 1944)

Il festival ‘Viktor Ullmann’ è dedicato alla ‘musica concentrazionaria’, composta dai deportati nei campi di concentramento e nei ghetti nazisti, e alla musica ‘degenerata’ – la musica che il governo nazista considerava decadente e e dannosa.

Eseguire questa musica significa cercare di ridare vita e riconoscimento al genio creativo di questi compositori e far conoscere la ‘Shoah’ da un nuovo punto di osservazione, quello musicale appunto, che riveste un rilievo davvero centrale nel complesso ed intricato tema della memoria e della rappresentazione.

Programma del Festival:

  • 30 marzo – ore 18.00, Auditorium Museo Revoltella, concerto inaugurale Pierpaolo Levi, pianoforte (musiche di Viktor Ullmann)
  • 10 maggio – ore 20.30, Montereale Valcellina (Pordenone), Soloduo il tempo perduto e il tempo salvato: la vita sospesa fra due mondi (musiche e letture di M. Castelnuovo Tedesco in collaborazione con centro sociale ‘Menocchio’)
  • 11 maggio – ore 18.00, Chiesa Evangelica Luterana, Largo Panfili, Trieste, Soloduo il tempo perduto e il tempo salvato: la vita sospesa fra due mondi (musiche e letture di M. Castelnuovo Tedesco

  • 2 giugno – ore 18.00, Chiesa Evangelica Luterana, Largo Panfili, Trieste. Orchestra Abima’ & Coro Nuovo Accordo, musiche di E.Krenek, Viktor Ullmann, A. Fano e altri
  • 22 giugno – ore 20.30, Sinagoga di via Ascoli 19, Gorizia. Pierpaolo Levi, pianoforte. Musiche di Viktor Ullmann. In collaborazione con l’associazione ‘Amici di Israele’ di Gorizia
  • 29 giugno – ore 20.30, Chiesa Evangelica Luterana, Largo Panfili, Trieste. Roberto Fabbriciani, flauto; Pierpaolo Levi, pianoforte e con l’orchestra Abima’. Musiche di E.Schulhoff e I.Sinigaglia
  • 1 luglio – ore 21.00. Terrazza Museo Ebraico via del Monte 5, Trieste. Italian Harmonist repertorio canzonettistico italiano e tedesco degli anni ’30 in collaborazione con ‘Festival Erev/Laila’
  • 10 luglio – ore 21.00. Terrazza Museo Ebraico via del Monte 5, Trieste. Quartetto Italiano di Clarinetti musiche di K.Weill e della tradizione Klezmer in collaborazione con ‘Festival Erev/Laila’
  • 11 e 13 luglio – Topolò (Udine). Laboratorio Musicale con la klezmer topoloska orchestra, musiche di autori ebrei ‘degenerati’ in collaborazione con il ‘Festival Stazione di Topolò’
  • 27 settembre – ore 20.30. Auditorium Casa della Musica, via Capitelli 3, Trieste. Pierpaolo Levi, pianoforte. Musiche di Viktor Ullmann
  • 26 ottobre – ore 18.00. Chiesa Evangelica Luterana, Largo Panfili, Trieste. Quartetto Prazak musiche di Viktor Ullmann, E.Schulhoff, e P.Haas.
  • 2 novembre – ore 20.30. Auditorium Casa della Musica, via Capitelli 3, Trieste. New Made Ensemble. Musiche di E.Schulhoff.
  • 14 dicembre – ore 18.00. Sala Tripcovich, Largo Santos 1, Trieste. Orchestra Abima’ & Coro Clara Schumann. Musiche di P.Haas e F.Domazlicky in collaborazione con il teatro lirico ‘Giuseppe Verdi’ di Trieste.

 

Viktor UllmannViktor Ullman, il compositore a cui il festival è intitolato, nacque a Tesin nel 1898. Fu deportato nel ghetto di Theresienstadt e morì ad Auschvitz nel 1944. Nel 1918 soggiornò per alcuni mesi a Trieste come soldato dell’Impero Austro-Ungarico, ed ebbe modo di esibirsi in alcuni concerti a Barcola.

Festival Viktor Ullmann (direzione artistica: Davide Casali – direzione operativa: Luisa Franco – direzione storico/scientifica Alessandro Carrieri, Università di Trieste) è organizzato dall’associazione ‘Musica Libera’ con il contributo di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e Fondazione Casali, con il patrocinio del Comune di Trieste.

 

 

Immagini correlate:

Download PDF

Condividi questo articolo sui Social Network

PinIt
Roberto Srelz

About Roberto Srelz

Editore e direttore responsabile, presidente del gruppo centoFoto , è nato a Trieste. Professionista presso una grande azienda internazionale, è scrittore biografico (ha pubblicato il romanzo breve ‘Per Due Volte’ con ‘Luglio Editore’ ) e fantastico (ama in particolare il Fantasy nordeuropeo e scrive racconti brevi sul Web). Nel 2010 e 2012, con ‘Esaedro’, è stato editore di ‘Lions & Saints’ (Guendal – Ramella) e di ‘Pin Up’ (‘Accademia di Fumetto’, Trieste), collaboratore di dotART, e dal 2009 al 2014 ha organizzato la manifestazione ‘Fumetti per Gioco‘ assieme ad altri collaboratori. Insegna fotografia ed ha partecipato a mostre fotografiche in Italia (l'ultima delle quali su Steve Kaufman con "American Pop Art") e all’estero (Croazia, Polonia e Ungheria).