MOOD: l’arte degli stati d’animo. Change your mood brick by brick.

MOOD - Federico Vitiello - foto di Roberto Srelz

Al di fuori dagli schemi precostituiti, delle classificazioni e del ‘solito insolito’: Federico Vitiello e il suo gruppo di lavoro presentano questa sera, presso Impact Hub di Trieste, MOOD, ovvero gli occhiali da sole che cambiano insieme al tuo stato d’animo – e che portano un altro pezzettino d’arte, di colore e d’espressione nella vita di ogni giorno.

BANNER_02“I … MOOD sono un paio di occhiali da sole con una singola montatura e infinite combinazioni di design grazie ai mattoncini che vi si aggiungono. Con ogni paio di occhiali da sole MOOD si ottiene un set di mattoncini MOOD ottimizzati per rendere al meglio su occhiali da sole e ampliare i propri orizzonti creativi con l’aggiunta di lettere, numeri e simboli.”

Assieme a Federico, e ad alcuni membri del suo gruppo, scattiamo delle foto, proviamo i MOOD – e li troviamo divertenti, innovativi. Colorati. Il famoso gioco di costruzione ha stimolato la creatività di innumerevoli generazioni.

“La nostra voce in capitolo sui nostri articoli di moda finisce nel momento in cui li acquistiamo. Indossiamo cose che qualcun altro ha progettato per noi. Non ci svegliamo ogni mattina e progettiamo la T-shirt che indosseremo, e sicuramente non modifichiamo la stessa T-shirt nel corso della giornata. Eppure i vestiti e gli accessori sono parte della nostra personalità. Sono la nostra forma di espressione. Prima di aprire bocca stiamo già comunicando tramite ciò che indossiamo. E se potessimo smettere di essere manichini e selettori e invece diventare artisti e designer?
E se potessimo farlo con l’accessorio più importante, quello più vicino ai nostri occhi?”

 

Per finanziare il suo progetto, Federico utilizza il Crowdfunding, una modalità di sostegno all’idea e all’impresa attraverso Internet e la partecipazione di un pubblico di piccoli o medi investitori potenzialmente mondiale che ha già riscosso notevolissimo successo, in particolare presso le Startup (neo-imprese) e gli imprenditori più giovani, e che, con centoParole, abbiamo già incontrato e attraverso il quale abbiamo collaborato alla realizzazione di progetti.

“MOOD non è ufficialmente affiliato a LEGO ™, Mega Bloks, PixelBlocks, KRE-O, o K’nex Bricks ™. Semplicemente è compatibile con tutti i suddetti sistemi di incastro. MOOD sarà disponibile per i pre-ordini l’1 settembre 2015 su www.M-O-O-D.com attraverso Kickstarter. In questo momento alcuni prototipi stanno girando il mondo a Hong Kong, New York, Tokyo, Ibiza, Londra, Milano, Dubai. In tutto il mondo i MOODERS li stanno già provando, inventando la propria versione degli occhiali da sole, condividendone le foto on-line con #MOODglass #MOODERS, e anche suggerendo nuovi mattoncini MOOD sul gruppo facebook MOODERS. Le migliori grafiche saranno scelte online dalla community stessa e saranno poi dati in omaggio ai MOODERS che acquistano MOOD il 1 settembre come ringraziamento per aver supportato MOOD fin dall’inizio.”

Certi del successo di MOOD e dell’iniziativa di Federico Vitiello e del suo staff … corriamo a ordinare il nostro primo paio di occhiali.

˜

Q&A – domande e risposte dallo staff di mood!

Gli occhiali da sole MOOD sono un prodotto di qualità? Stiamo collaborando con un famoso produttore di occhialeria italiano che è pronto ad andare in produzione non appena termina la campagna di Crowdfunding. Ci hanno permesso di selezionare il miglior materiale a disposizione per costruire un occhiale. Lenti Carl Zeiss: protezione totale ai raggi UV, innovativo anti-riflesso, e resistente ai graffi. Montatura in policarbonato robusto e flessibile con finitura in nero opaco e verniciatura interna. Forma ergonomica, studiata per adattarsi a tutti i volti e tipi di testa.

Chi c’è dietro MOOD? L’idea e il progetto iniziale viene a Federico Vitiello (Trieste, Italia) nel gennaio 2014. Insieme ad un amico stampa in 3D i primi prototipi e va per le strade di Berlino, Parigi e Budapest, invitando la gente a caso per provarli e assemblare i propri occhiali. Il feedback è travolgente.
Una volta tornato a casa assembla una presentazione delle migliori foto [alcune delle foto della campagna pubblicitaria sono di Roberto Srelz – NdR] e inizia la costruzione di una squadra. Marco Davanzo e Silvia Oliverio, anch’essi con sede a Trieste, saltano completamente a bordo e diventano la colonna portante del progetto, ben oltre il loro ruolo ufficiale di designer grafici. Blaz Kemperle progetta il logo e il sito web di MOOD. Stefano Pisciotta è responsabile del marketing e dei brevetti. Matija Milkovich finalizza il prototipo. Studio di Riiba realizza i video promozionali. Molti altri modelli, fotografi e artisti hanno contribuito da Parigi a Budapest. MOOD ha sede presso l’acceleratore di startup Impact Hub Trieste che fornisce un’ottima rete di connessioni e un bellissimo ufficio da cui lavorare.

Dove posso seguire MOOD?
www.M-O-O-D.com
www.youtube.com/c/Moodglass
www.facebook.com/MOODglass
www.facebook.com/groups/mooders/
www.instagram.com/MOODglass
www.twitter.com/MOODglass

Contatti: Stefano Pisciotta

press
+393482387950
stefano@m-o-o-d.com

Federico Vitiello
founder
+393897928900
federico@m-o-o-d.com

Immagini correlate:

Download PDF

Price:
Category:     Product #:
Regular price: ,
(Sale ends !)      Available from:
Condition: Good ! Order now!

by

Condividi questo articolo sui Social Network

PinIt