“Una storia editoriale da Trieste all’Europa (1906 – 1934)”. L’opera di Giuseppe Mayländer tramite i suoi libri

Dal 18 novembre al 9 dicembre, presso le sale espositive del secondo piano della Biblioteca Statale Stelio Crise di Trieste, ha luogo la mostra “Giuseppe Mayländer. Una storia editoriale da Trieste all’Europa (1906 – 1934)”.

Tale esposizione, che offre alla visione del pubblico un viaggio attraverso le tappe dell’impresa culturale dell’editore Mayländer, permette di cogliere l’acume e l’intraprendenza di un uomo che, appena giunto a Trieste, riesce a costruire una fiorente attività culturale in veste di libraio prima ed editore poi. Qualità che trovano la massima espressione nell’attività della Casa Editrice Apollo, da lui rilevata dopo il trasferimento a Bologna.

 

L’attività editoriale della nuova casa editrice si concretizza nella pubblicazione di notevoli volumi d’arte, ma non solo (consistente è appunto l’elenco delle opere di narrativa, poesia e saggistica). L’esperienza di Mayländer si traduce in imprese ambiziose che vedono coinvolti sia gli storici dell’arte di maggior spicco che le promettenti leve, sia italiani che internazionali; i volumi che derivano da questo sodalizio col mondo della ricerca storico-artistica si offrivano sia in vesti più semplici (come le pur piacevoli rilegature in tela grezza o colorata) sino a quelle più preziose e ricercate (come i volumi in piena pelle con impressioni in oro, e a volte custoditi in comode custodie protettive). L’evento permette di offrire al visitatore un panorama della consistente attività di uno dei primi editori d’arte contemporanei tramite la visione dei volumi raccolti da Antonio Storelli, erede di Mayländer, che ha messo a disposizione anche il ritratto del nonno, dipinto da Tullio Silvestri e donato all’istituto in occasione della mostra.

 

È inoltre possibile sfogliare i volumi di storia dell’arte esposti, facendone richiesta al personale della biblioteca, durate appositi orari: i lunedì pomeriggio (dalle 16.00 alle 17.00) e i giovedì mattina (dalle 10.00 alle 11.00).

Presso la Libreria Umberto Saba è possibile acquistare il catalogo (prezzo di copertina 19 €) della mostra tenutasi a Bologna presso il locale Museo Ebraico.

Si ringrazia la Biblioteca Statale di Trieste per la sua disponibilità a promuovere, in questa sede, l’evento ospitato presso le sue sale espositive.

Marco Rago e Lucia Ganis

Marco Rago © centoParole Magazine – riproduzione riservata

foto: Lucia Ganis

Immagini correlate:

Download PDF

Condividi questo articolo sui Social Network

PinIt
Marco Rago

About Marco Rago

Nato a Trieste nel 1989, ha conseguito il diploma di maestro d'arte e il diploma di maturità presso l'Istituto Statale d'Arte (ora Liceo artistico) "Enrico e Umberto Nordio" di Trieste, nell'ambito della decorazione pittorica. Laureatosi a ottobre 2015, con una tesi di laurea triennale in Scienze dei Beni Culturali (curriculum Storico-artistico) presso l'Università degli Studi di Trieste, nonostante la momentanea fine degli studi continua la sua attività di perfezionamento e ricerca delle conoscenze storico-artistiche e umanistiche. Appassionato amante dell'arte (sia nell'accezione teorica che pratica), si interessa anche alla letteratura e alle problematiche legislative e conservative inerenti il patrimonio culturale. Ha collaborato anche con "Libreria diffusa" di Spresiano nell'organizzazione e allestimento di mostre del libro e incontri con l'autore in diversi eventi tra Veneto e Friuli Venezia Giulia.